Anticontraffazione Tecnologica

Negli ultimi anni si è sviluppato un incremento sostanziale nel campo delle truffe, in quanto i marchi storici di brand famosi si sono visti far concorrenza da prodotti, almeno sulla carta, uguali ai propri ma con la differenza della non certificazione, e quindi non sottoposti a controlli, ed a un costo molto ridotto. E’ per questo che le agenzie di anticontraffazione hanno preso sempre più importanza per riuscire a fronteggiare questo problema, cercando di sviluppare metodi sempre più complessi per far si che la contraffazione risultasse impossibile o comunque difficile.

Anticontraffazione con tracciamento digitale

Il tracciamento digitale potrebbe essere una soluzione (parziale) per attenuare il fenomeno dei falsi in quanto permette sia al venditore di tracciare i prodotti spediti, sia all’acquirente di valutare l’autenticità del prodotto e permette all’anticontraffazione di rintracciare i prodotti “smarriti e/o rubati”. Questa nuova tecnologia denominata RFID potrebbe essere una svolta notevole nella lotta al crimine delle truffe ma ancora i rivenditori sono perplessi in quanto il tracciamento ha un costo; tuttavia le agenzie anticontraffazione non si scoraggiano e continuano a sostenere che l’unico modo per combattere ad armi pari la contraffazione sia questo.

Anticontraffazione in Italia e nel mondo: come lavora?

In Italia le aziende anticontraffazione svolgono un ruolo fondamentale nella lotta alle truffe proponendo ai brand metodi sempre più innovativi per proteggere e migliorare l’autenticità e la sicurezza dei prodotti. Una di queste è la Solos che lavora nel campo della moda, dei pezzi di ricambio e dei complementi d’arredo, posizionandosi ai vertici delle aziende di anticontraffazione.  Ma anche in ambito internazionale non siamo soli in quanto con l’emergere del cosiddetto mercato “grigio” asiatico, i controlli alle frontiere si sono intensificati e sono migliorati sempre di più negli anni riuscendo ad aiutare notevolmente le aziende anticontrffazione nella loro continua lotta alla “criminalità falsa”.

Comments off